Arachidi: tante proprietà da considerare!

Sono piccole e deliziose, ma anche cariche di proprietà e nutrienti da non sottovalutare. Stiamo parlando delle arachidi, conosciute anche come “noccioline americane”. È più opportuno considerarle semi piuttosto che frutti: ce li regala una pianta erbacea, chiamata Arachis hypogaea, che appartiene alla famiglia delle Fabacee, ovvero leguminose originarie del Sud America. Conosciamoli meglio…

arachidi

Le proprietà nutrizionali dei semi di arachide

Le arachidi sono ricche di proteine e antiossidanti naturali, in particolare flavonoidi e polifenoli, che si rivelano ottimi per contrastare i danni dei radicali liberi. Ci propongono anche un’ottima dose di vitamina E, vitamina PP, coenzima Q10, acido folico e fibre. Per quanto riguarda i minerali, contengono soprattutto potassio, fosforo, zinco, manganese, rame e magnesio. Dobbiamo considerare inoltre che 100 grammi di arachidi contengono circa 240 mg di vitamina B9, ovvero più del 50% della dose raccomandata. Naturalmente, tutto questo ci dice già che si tratta di uno snack salutare e nutriente. Tuttavia, è opportuno moderarne il consumo, in quanto possono apportare anche numerose calorie.

Arachidi e salute: ecco perché le noccioline americane dovrebbero far parte della nostra alimentazione

Abbiamo parlato di radicali liberi e di potenti antiossidanti. Perciò, questo significa che abbiamo a che fare con un alimento in grado di promuovere la salute generale dell’organismo e di proteggere la pelle, rendendola più bella e offrendo ad essa una notevole azione anti-age. Se poi pensiamo agli acidi grassi monoinsaturi, in particolare all’acido oleico, e polinsaturi come l’acido linoleico e l’omega 6, possiamo dire che le arachidi si presentano come valide alleate del sistema cardiocircolatorio: ci aiutano a ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

Pensando invece al coenzima Q10, abbiamo a che fare con un ulteriore effetto anti-età, ma anche con un ottimo aiuto per chi soffre di mal di testa. E che dire dell’acido folico? Ovviamente, esso rende le noccioline americane perfette per le donne in gravidanza e, in altri casi, è in grado di stimolare la fertilità e di proporre un aiuto ideale durante l’allattamento. D’altra parte, non possiamo dimenticare la vitamina PP e l’arginina, che permettono al sistema nervoso e alla circolazione sanguigna di funzionare al meglio.

Perciò, sì alle noccioline americane: mangiamo i semi di arachide con moderazione e cerchiamo di non sottovalutare questo interessante alimento… che si rivela una salutare alternativa a molti altri snack. Chiaramente, puntate su quelle tostate (e non salate) e su un prodotto di qualità. Il vostro organismo vi ringrazierà, così come il vostro palato!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *