Con i broccoli si potrebbe sconfiggere il tumore: facciamo chiarezza

Recentemente, nell’università città di Singapore è stato condotto uno studio che ha fatto il giro del mondo: i risultati hanno mostrato che questo delizioso alimento potrebbe aiutare a sconfiggere il cancro, ma non semplicemente portandolo in tavola come ci immaginiamo… Certamente, i broccoli fanno bene e vantano di proprietà antitumorali, anche perché sono ricchi di antiossidanti, vitamine e altri interessanti fitonutrienti… Tuttavia, c’è ben altro da sapere!

broccoli

I principali dettagli della ricerca

Grazie a questo studio pubblicato sulla rivista “Nature Biomedical Engineering“, si è scoperto che dai broccoli si possono creare dei batteri intestinali capaci di sconfiggere il tumore del colon-retto. Questi microrganismi (più precisamente l’innocuo batterio E. coli Nissle) sono già presenti nellʼintestino dell’essere umano, ma vengono combinati con una sostanza contenuta nei broccoli e il risultato è così sorprendente che tutto questo potrebbe diventare una delle soluzioni più efficaci contro i tumori del colon-retto.

Nello specifico, è utile sapere che questi batteri intestinali, abbinati a questa sostanza, si potenziano e acquisiscono potenti proprietà anti-cancro: secondo la ricerca, sarebbero capaci di far regredire la malattia e di evitare che il tumore cresca. Questa “medicina” naturale, creata dai ricercatori, può uccidere le cellule tumorali, senza toccare le cellule sane.

È risaputo: i broccoli sono ottimi per la nostra salute

Era già noto che i broccoli fossero dei toccasana per il nostro corpo ed era già stato scoperto quanto i batteri intestinali fossero importanti per il nostro benessere, in particolare quando alimentati con i cibi giusti. Con questo studio, sono state ottenute delle conferme ancor più concrete, dando molta speranza alle tante persone che sono state colpite da questo tumore così tanto comune: quello del colon-retto.

Infatti, sembra proprio che il mix del probiotico ingegnerizzato con l’estratto di broccoli possa uccidere oltre il 95% delle cellule tumorali. Ovviamente, si tratta ancora di esperimenti in provetta, ma questa è certamente è una buona notizia. Purtroppo, sembra aver effetto solamente per il tumore del colon-retto. Ad ogni modo, secondo gli esperti potrebbe diventare una soluzione da usare sia a scopo preventivo che come trattamento per la distruzione delle cellule tumorali, prima e dopo l’intervento per l’asportazione del tumore.

Naturalmente, come sempre, dovremo aspettare per vedere se questo rimedio verrà effettivamente utilizzato… E noi che facciamo in attesa di ulteriori aggiornamenti? Sicuramente, ci mangiamo tanti broccoli! Prevenire è sempre meglio che curare (e aspettare i progressi delle ricerche!)…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *