Canotte intime da uomo: come sceglierle? Ecco i nostri consigli!

Nel guardaroba maschile, una componente indispensabile è la canotta intima, chiamata anche maglietta della pelle oppure maglietta della salute. Ma quali sono le funzioni delle canotte intime da uomo e come si dovrebbero scegliere per usufruirne al meglio?

canotte intime da uomo

Vengono usate perché…

La verità è che, anche se la canottiera sembra solo un piccolo e invisibile dettaglio nel guardaroba, non dovrebbe essere sottovalutata. Chiaramente, la sua funzione principale non è quella di abbellire il look di un uomo, ma è stata inventata per assorbire il sudore e per evitare che si formino delle macchie difficili da mandare via (o anche solo imbarazzanti!) sui capi indossati sopra.

Viene utilizzata persino per nascondere varie “irregolarità” del corpo (ad esempio per tenere i peli del petto alla larga da sguardi indiscreti) o per nascondere i tatuaggi e non farli vedere attraverso la camicia, soprattutto quando il lavoro e/o l’occasione lo richiede. Inoltre, la canotta crea uno strato di calore, proteggendo il corpo dal freddo.

I consigli per scegliere le canotte giuste!

Quando si tratta di canotte intime da uomo, bisogna innanzitutto evitare di indossarle troppo larghe: anche solamente una taglia più grande sarebbe troppo! Se non vestono bene, non esaltano l’immagine, non riscaldano a dovere e non assolvono ai loro “compiti” come dovrebbero! Per garantire benessere e mantenere il corpo pulito, le canotte devono essere sempre confortevoli e aderenti.

Possono essere fatte con due tipi di materiale, con la lana e con il cotone. Quelle di cotone vengono maggiormente utilizzate rispetto a quelle di lana: infatti, il cotone è caldo e morbido e, nel contempo, non provoca fastidi quando si trova a diretto contatto con la pelle; mentre la lana trattiene il sudore e, nel caso si esca al freddo, il tessuto potrà sembrare quasi ghiacciato a contatto con la pelle (e, naturalmente, questo improvviso impatto col freddo può avere brutte conseguenze sullo stato di salute). Pertanto, il suggerimento è di puntare principalmente sul cotone.

È utile inoltre sapere che i colori maggiormente utilizzati sono bianco e grigio. Quale scegliere? Il suggerimento è di avere una scorta di entrambe le tipologie di canotte: quelle bianche andranno sotto i colori chiari e quelle grigie sotto i più scuri. Per quanto riguarda l’estetica, è opportuno poi considerare che esistono tanti modelli differenti, e molte volte gli uomini fanno scelte sbagliate…

Modelli, scolli e abbinamenti

Le canotte intime da uomo possono avere lo scollo tondo e rivelarsi perfette con le camicie. Tuttavia, è sempre necessario che la camicia sia abbottonata abbastanza da coprirle completamente. Lo stesso vale ancor più con le t-shirt a girocollo, che spesso vengono usate al posto delle canottiere. È preferibile indossare una camicia completamente abbottonata e una cravatta: infatti, anche se purtroppo tanti uomini commettono questo errore, non è molto piacevole vedere un pezzo della maglietta intima che spunta dal collo della camicia! Ricordate inoltre che, sotto le camicie, a volte è meglio una t-shirt che una canotta… Provare per credere!

Oltre alle canotte intime da uomo, e quindi alle maglie smanicate, spesso vengono usate anche le magliette con lo scollo a V: queste, però, si indossano solitamente con le camicie sbottonate e perciò quelle adatte ad essere lasciate aperte. Le camicie casual, come quelle in jeans o a quadri, sono perfette.

E, infine, che dire delle canotte che diventano magliette estive con cui uscire? …Il consiglio? Meglio evitare! Tuttavia, quando non è possibile, è necessario scegliere il modello giusto, che non dia l’idea di essere un capo intimo. La misura dev’essere sempre quella corretta, a meno che non si tratti di una canotta in stile basket. Meglio evitare il bianco e puntare su capi d’abbigliamento casual e in linea con i trend di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *