Cos’è l’Inbound Marketing? Le funzionali strategie per attrarre i clienti

L’Inbound Marketing, chiamato anche “Strategia dell’Attrazione”, proprio come suggerisce il nome, è una tecnica non invasiva che differisce dai vecchi concetti di pubblicità (come ad esempio gli spot radiofonici e televisivi, che spingono prodotti e servizi all’attenzione dei clienti). Si tratta infatti di una strategia di marketing che mira ad attrarre l’attenzione dei clienti e a suscitare in loro interesse verso i prodotti o i servizi di un brand, facendo in modo che siano i consumatori a ricercare l’azienda e non viceversa.

inbound marketing

Questa strategia, perfetta da applicare quando si parla di marketing sul web, offre molti vantaggi:

  • è più economica rispetto ai metodi pubblicitari tradizionali (in media, costa circa il 60% in meno),
  • vanta un ritorno sull’investimento più elevato (in media, il 275%)
  • non viene percepita dai clienti come un metodo fastidioso o invasivo.

Ma vediamo più nel dettaglio cos’è l’Inbound Marketing e come possiamo utilizzarlo per far crescere la visibilità di ogni sito web. In alternativa, potrete contare sul supporto di realtà specializzate come Innovando.

Inbound Marketing, come possiamo suscitare interesse nel target di riferimento?

La strategia di Inbound Marketing si applica particolarmente bene sul web, più nello specifico quando si parla della pubblicazione o condivisione di contenuti interessanti, che possono essere articoli, immagini, infografiche, video o altri tipi di contenuti multimediali. Ma come possiamo fare a creare contenuti di qualità che attirino l’attenzione dei potenziali clienti?

Vediamo quali sono i due step fondamentali per costruire una strategia di Inbound Marketing di successo:

  1. Definire il proprio pubblico

Per poter creare un messaggio chiaro, attraente ed efficace, è essenziale sapere a chi ci si vuole rivolgere. Come primo passo, quindi, è opportuno studiare e stabilire qual è la propria nicchia di mercato, ovvero la fascia di consumatori che può potenzialmente ritenere interessante ed attraente un determinato prodotto e/o servizio. Cercare di comprendere i bisogni e le esigenze del proprio pubblico di riferimento è un altro passo importante per capire che tipo di contenuti creare: quali argomenti affrontare, che tono usare nella scrittura, a quali domande rispondere, etc.

  1. Il focus sulla qualità dei contenuti

Prima di procedere all’acquisto di un bene o di un servizio, il cliente vuole ottenere informazioni più dettagliate e precise possibile relativamente all’azienda e al settore scelto. Qui, entra quindi in gioco la qualità dei contenuti proposti: non solo devono essere in grado di suscitare interesse e mantenere l’attenzione dei consumatori, ma devono essere utili e informativi quanto basta per convincere l’utente ad affidarsi al brand, preferendolo alla concorrenza.

Pertanto, usare l’Inbound Marketing non significa focalizzarsi solamente sull’atto di convincere un cliente ad acquistare dalla propria azienda: vuol dire attirarlo con informazioni, guide e risposte alle sue domande, proponendo il tutto in modo esaustivo, chiaro e gratuito.

Facendo così, si guadagna la fiducia del consumatore e si può constatare un costante aumento delle conversioni. In poche parole, l’Inbound Marketing è un insieme di strategie innovative e funzionali che nessuna azienda dovrebbe sottovalutare e che molti brand stanno già usando con successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *