La tua vita non ti piace? Allora non te la meriti. Sblocca le tue potenzialità, migliorati e impara a guardare oltre

A volte ci risvegliamo in una vita che ci sta stretta. Non ci piace. Non ci rende felici…. Ma pensiamo di doverci accontentare e andare avanti. Ti è mai capitato di pensarla così? Ma che ne diresti di iniziare ad andare avanti senza accontentarti? Tutto inizia dalle tue potenzialità.

painting-829573_640

Tempo fa ci dicevano che i computer sono super intelligenti e che possono fare tutto ma, in realtà, se ci pensi bene, l’unica cosa al mondo che può fare davvero tutto è la nostra mente. È dal nostro cervello che partono le nostre idee, iniziative, sensazioni, decisioni. Grazie alla nostra mente, abbiamo pensato di rispondere a quella particolare offerta di lavoro, abbiamo preparato quella presentazione o quell’esame, abbiamo scelto un determinato stile di vita. Ma adesso non ci basta. Perciò, dobbiamo fare un rewind e ripartire dal nostro cervello per arrivare ad ottenere qualcosa in più, una maggiore soddisfazione, una svolta.

Quindi ritorniamo con il pensiero al punto di partenza. E adesso? Beh, se finora abbiamo ottenuto la vita che abbiamo, significa che siamo arrivati a questo punto grazie alle nostre potenzialità e capacità e che per ottenere di più dobbiamo massimizzare proprio questi elementi che fanno parte di noi. Ma per utilizzare al massimo le nostre potenzialità e capacità è necessario sbloccare la nostra mente, liberarci dai limiti che ci siamo prefissati e soprattutto da quelle idee in cui ci diciamo che non possiamo fare una determinata cosa o che non siamo in grado di farla. In poche parole, per raggiungere i nostri obiettivi e avere di più, dobbiamo essere in grado di sbloccare il cervello e portarlo al massimo delle sue prestazioni… in modo che possa farci mostrare il meglio di noi. Questo ci permetterà di migliorarci costantemente e a 360°: un cambiamento che potrà riflettersi nella nostra vita. Sembra un’utopia?

Probabilmente, al primo impatto sembra davvero un qualcosa di impossibile, ma questo avviene solo perché siamo noi stessi a pensare che sia così e che non possiamo spingerci oltre ciò che siamo o ciò che facciamo. Ma in realtà basta poco.

Quante persone sono rimaste soddisfatte e orgogliose di sé dopo aver smesso di pensare di non essere in grado di fare una cosa e averla finalmente fatta? Quante persone sono riuscite a guardare oltre le loro potenzialità e oltre le cose già esistenti e hanno creato qualcosa di nuovo? Alcune persone hanno realizzato imprese epiche o creato strumenti super intelligenti e importanti per l’umanità, e certamente non è stata la fortuna a guidarle verso quell’idea. Ma ci sono arrivate semplicemente perché hanno creduto di potercela fare, hanno provato e riprovato ma, soprattutto, perché hanno messo la loro mente a lavoro spingendola ad andare oltre.

Perciò, se abbiamo a disposizione uno strumento così potente che porta così tante persone a sperimentare nuove realtà e possibilità… perché non dovremmo utilizzarlo al massimo? Allora direi che è il momento di sbloccare la nostra mente, abbattere quelle barriere che ci siamo imposti e superare i nostri falsi limiti. Quindi, la prima cosa da fare è…

1.Cambia le tue convinzioni.

Molte persone non credono di poter imparare o fare qualcosa. Alcune credono di non poter guadagnare quella promozione sul lavoro, altre pensano di non poter raggiungere neanche un minimo successo nella loro vita. Queste si chiamano convinzioni limitanti, perché ci frenano dal fare e ottenere qualcosa di più e ci impediscono di crescere come persone, come lavoratori, come genitori, etc… A volte ce le creiamo da soli, ripetendoci più volte che non possiamo fare una determinata cosa o che ci meritiamo solo quello che abbiamo. Altre volte è “colpa” di quello che ci dicono le persone intorno a noi, ripetendoci più volte che non possiamo avere di più… “è la vita”, “sei nato in questo posto e non puoi cambiare”, “ormai…” Ma chi c***o gliel’ha detto che dev’essere così? E a te chi te l’ha detto? Non c’è scritto da nessuna parte e nessuno può decidere cosa ti meriti, se non tu in prima persona. Ma purtroppo queste affermazioni ci restano nella mente e sta a noi eliminarle e imparare a lasciarcele scivolare addosso. Se noi non crediamo in quello che vogliamo, non riusciremo mai a realizzarlo. Quindi cambia le tue convinzioni. La decisione spetta a te. La tua vita la decidi tu e non è la tua vita a decidere per te. Pensa a quante altre cose faresti pensandola così… La tua mente sarebbe decisamente più aperta e si accorgerebbe delle occasioni che finora potresti aver perso, non credi?

2.Non smettere di imparare.

La conoscenza è sempre alla base di tutto. Ti permette di andare oltre a ciò che sei, ti consente di fare passi avanti, di scoprire cose nuove, di superare un determinato livello… Fa crescere e mantiene la tua mente aperta, sveglia, giovane e pronta ad abbracciare nuove idee e informazioni. Ovviamente non si tratta di lauree specifiche o di mangiarsi enciclopedie per colazione. Si tratta solamente di non fermarti alla scuola o al tuo mestiere e di non far morire la tua curiosità. Quest’ultima non è solo per i bambini ma è una sensazione che può portarci avanti nella vita. Certo può portarci anche in qualche guaio, ma “essere grandi” serve anche a imparare a saper veicolare la curiosità verso le cose che realmente necessitano di ottenere la nostra attenzione, ovvero quelle che possono farci in qualche modo diventare migliori e che ci piacciono.

Leggi, guarda, osserva, ascolta, viaggia, scopri. Questa è la conoscenza che ti serve per sbloccare le potenzialità della tua mente e per migliorare la tua vita a livello generale.

Questi sono i due passi iniziali. Il resto verrà da sé. È come se guardassi una scala dal basso senza poter vedere cosa c’è in cima. Man mano che salirai riuscirai sempre più a intravederne la fine. Lo stesso vale per la vita: tu sblocca la tua mente. Dopo averlo fatto, sarà lei a indicarti i passi da fare successivamente.

Oltretutto.net Advertising & Guest Post Program