Le proprietà degli omega-3

Sentiamo spesso parlare di omega-3 ed a quanto pare è quasi un elisir magico! Può veramente fare di tutto: dal colesterolo alla pressione alta, dalla prevenzione delle malattie alla sua capacità di alleviare potenzialmente le rughe, fino al miglioramento del nostro stato d’animo… Scopriamo insieme tutte le sue proprietà!

oil-315528_640

Come ben sappiamo, gli omega-3 sono acidi grassi polinsaturi presenti nel pesce ed in alcuni vegetali, e da anni gli scienziati li stanno studiando e scoprendo sempre più proprietà utili per mantenerci in salute. A differenza dei grassi saturi contenuti in alimenti come il burro e la carne (che possono aumentare i livelli di colesterolo cattivo LDL), i grassi polinsaturi sono più sani, soprattutto perché aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo ed a ridurre diverse tipologie di infiammazioni.

Il cuore

Gli Omega-3 giocano un ruolo cruciale nella formazione delle membrane cellulari in tutto il corpo, ed inoltre contribuiscono alla protezione del sistema cardiovascolare in diversi modi.  Ad esempio, aiutando ad abbassare i livelli di colesterolo e di trigliceridi e prevenendo la  formazione di coaguli di sangue, abbassano notevolmente il rischio di aritmie, attacchi di cuore, ictus, ed altre malattie e problematiche cardiovascolari.

Inoltre, gli omega-3 aiutano ad abbassare la pressione sanguigna (che è un altro fattore di rischio per le malattie cardiache) e, riducendo le infiammazioni, aiutano a prevenire il blocco delle arterie. In più, dopo una chirurgia angioplastica, aiutano a scongiurare il rischio di un nuovo restringimento delle arterie coronarie.

Il cervello

Si dice che il pesce sia un cibo ottimo per la mente, e gran parte del merito va agli omega-3 in esso contenti. Numerosi studi stanno rivelando che questi acidi grassi sono essenziali per la salute del cervello. Non a caso, gli esperti affermano che le persone che non assimilano abbastanza omega-3 tramite la loro dieta, si trovano di fronte ad un aumento del rischio di demenza, depressione, disturbo da deficit di attenzione, dislessia e schizofrenia. Ma cosa c’entrano questi acidi grassi con il cervello?

La spiegazione degli studiosi dice che gli impulsi, per essere trasmessi correttamente ai neuroni, hanno bisogno di passare velocemente attraverso la  membrana che circonda il neurone. Le membrane cellulari sono fatte quasi completamente di grassi, tra cui questi acidi grassi. Inoltre, i ricercatori ritengono che gli omega-3 aiutino a mantenere la membrana più elastica, migliorando il passaggio di tutti gli impulsi. Inoltre, gli omega-3 aiutano anche a migliorare il flusso di sangue al cervello.  Gli acidi grassi omega-3 sono ottimi per la prevenzione e l’alleviamento della depressione, da altri disturbi dell’umore, e dalla schizofrenia.

Le ricerche confermano anche che una corretta assunzione di questi acidi grassi comporta un miglioramento dell’apprendimento e della memoria. Questi miglioramenti sono stati anche riscontrati nei bambini e gli esperti dicono che, sempre grazie agli omega-3, possono anche essere riscontrati meno problemi comportamentali rispetto ai coetanei che non ottengono il supplemento e/o presentano una carenza di queste sostanze nutritive.

I vantaggi di omega-3 possono iniziare ancor prima della nascita. Infatti, queste sostanze vengono passate al feto dalla madre attraverso la placenta e, dopo la nascita, grazie all’allattamento. Questo li aiuta a sviluppare correttamente le funzioni celebrali e, nei primi due anni di vita gli omega-3 continuano ad essere molto importanti per lo sviluppo di tutte le funzioni cognitive. A questo proposito, uno studio ha confermato che i figli di madri che hanno assunto integratori a base di olio di pesce durante la gravidanza, presentano spesso dei quozienti intellettivi più alti rispetto agli altri.

L’artrite

Andando avanti, possiamo dire che gli omega-3 sono ottimi per coloro che soffrono di artrite. Questo è dovuto soprattutto alla loro capacità di ridurre le infiammazioni in tutto il corpo. Perciò sono in grado di donare sollievo, anche riducendo il senso di rigidità mattutina ed il gonfiore degli arti. Tuttavia, per quanto riguarda gli anziani, è opportuno prestare attenzione alla quantità di omega-3 assimilati: in dosi elevate, gli integratori possono interagire negativamente con i farmaci per la pressione sanguigna, con i fluidificanti del sangue e con altri medicinali similari. Quindi, in questi casi, prima di pensare ad assumere un integratore, è ovviamente opportuno parlare con un medico.

Cute e capelli

Gli omega-3 sono ottimi per salvaguardare la salute della pelle e dei capelli. Infatti, possono aiutare per chi soffre di pelle secca e squamosa, in quanto aiutano a regolare la produzione di sebo. In questo modo riescono ad aumentare l’idratazione e ad impedire la secchezza e la desquamazione. Inoltre,  questi acidi grassi, agendo come  antiossidanti, proteggono la pelle dai danni provocati dai raggi ultravioletti del sole e dai radicali liberi, che possono danneggiare le cellule e causare il cancro o l’invecchiamento precoce.

Tuttavia, è opportuno sapere che gli acidi grassi non solo proteggono la pelle,  ma aiutano anche a rinnovarla, contrastando il rilassamento cutaneo e riducendo le rughe. Grazie alle proprietà anti-infiammatorie, gli omega-3 possono anche contribuire ad alleviare la psoriasi e gli eczemi.

Parlando in particolare dei capelli, è importante sapere che questi acidi agiscono allo stesso modo sul cuoio capelluto, idratandolo e mantenendo il capello sano e lucente dalla radice alle punte. In poche parole, gli omega-3 rendono capelli e pelle brillanti.

Ultimamente è stato riscontrato anche che l’omega 3 è ottimo per contrastare la cellulite. Scopri di più QUI.

Per tutti questi motivi, è molto importante assimilare gli acidi grassi Omega-3 da alimenti come semi di lino, olio di canola, noci, semi di soia, salmone,  aringhe e tonno (che sembrano essere le migliori fonti alimentari di questi acidi grassi). Ci sono molte altre specie di pesce che contengono questi grassi polinsaturi, ma è fondamentale non esagerare in quanto molti di essi sono ad alto contenuto di mercurio (da evitare soprattutto per le donne in gravidanza). In alternativa, esistono tanti efficienti  integratori che possono aiutarci ad assimilare la giusta quantità di Omega 3 ogni giorno, e li puoi trovare QUI.

Oltretutto.net Advertising & Guest Post Program