Pessimismo? No, grazie!

Abbiamo parlato di felicità e oggi parliamo di pessimismo. Non ci fa assolutamente bene e dovremo evitare di lasciare che faccia parte della nostra vita. Eppure molti di noi tendono ad essere pessimisti… Ma che ci si deve fare?

download

Non importa se il lavoro è pesante, se la vicina di casa ti parla di quando era bambina e di tutte le cose che ora sono difficili, semplicemente non importa. Così come la felicità è una scelta, anche il pessimismo può smettere di essere parte del carattere di una persona. Non bisogna saltellare come i giornalisti di Studio Aperto quando non sanno che fare, bisogna semplicemente smettere di pensare sempre in modo negativo… Perché? Perché ci roviniamo le giornate e tendiamo a vedere tutto in maniera peggiore. E poi rischiamo di non vedere moltissime opportunità che possono esserci utili per creare il nostro futuro.

Come la felicità, anche il pessimismo è contagioso… quindi una persona pessimista è in grado di far crescere la negatività a macchia d’olio… così manca solo la nuvoletta di Fantozzi sopra tutti noi e siamo a posto! Ma dovresti anche sapere che sono stati effettuati alcuni studi che dicono che i pessimisti si ammalano di più! Perciò non solo un persona pessimista è frustrata e arrendevole perché “tanto va male”, ma ha anche la difesa immunitaria pessimista… che pensa per l’appunto “tanto va male…” e non difende il corpo.

Alla luce di tutto questo, ti chiedo… MA VALE DAVVERO LA PENA ESSERE PESSIMISTI?

Il pessimismo ci regala forse buone cose?

Tutti dovremo imparare ad essere meno pessimisti… fino a smettere completamente di esserlo. Sicuramente non voglio consigliarti di girare con un sorriso finto stampato sulle labbra dalla mattina alla sera, ma ti chiedo innanzi tutto di cercare di vedere le cose in modo diverso e di bloccarti immediatamente quando stai dicendo una cosa negativa.

Inoltre non indugiare per più di dieci minuti in un pensiero negativo. Ci hai pensato per un po’? Ti sei rovinato la giornata per un po’? Ok allora hai già fatto abbastanza… Distraiti, fai qualcosa che ti piace e cambia pensiero.

Inizia a pensare in maniera diversa. Non è che sei nato così, ci sei diventato… e allo stesso modo puoi cambiare e migliorare la tua vita. Impara a sfogarti ed a vedere le cose come stanno (sia che siano situazioni o tuoi errori): c’è sempre un lato positivo da cui puoi ricavare un qualcosa, un insegnamento o un’esperienza.

Prova ad immaginare una stessa situazione sia in modo negativo che positivo.

Quale preferisci, quale ti fa sentire meglio?

Perché dovresti scegliere il pessimismo e ciò che ti fa stare peggio?

Pensaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *