In arrivo allo Zoo, la Tortora Diamantina

Le tortore mi avevano da sempre affascinato e, alla fine, ho deciso di adottarne un paio e di integrarle nel mio Zoo. Perciò, ho deciso di parlarvi un po’ di questo nuovo arrivo…

La tortora diamantina si nutre di mangime per esotici, proprio come i bengalini e le cocorite. La diamantina assomiglia molto alle tortore normali, ma presenta delle dimensioni più contenute: il suo corpo, coda compresa, è di circa 20-22 cm in totale.

Ecco le mie:

tortora diamantina

La tortora diamantina può riprodursi tutto l’anno, anche se il periodo migliore per creare una piccola famiglia è sicuramente la primavera. La mamma depone due uova, che vengono covate sia da lei che dal suo compagno. L’incubazione dura circa 15 giorni e i piccoli ci mettono circa 10-12 giorni per sentirsi pronti ad abbandonare il nido.

Ma come si riconosce il maschio della tortora diamantina dalla femmina?

Il maschio presenta un cerchio intorno all’occhio, più spesso e di un colore rosso accesso, mentre nella femmina il cerchio è più fine e tendente all’arancione.

machio femmina

Quello bianco è il maschio e quella marroncina la femmina

 

Naturalmente, chi dispone di una voliera, può allevarle e sistemarle anche insieme ad altre specie di uccelli di piccola taglia, tipo i passeri del Giappone. Le tortore sono davvero molto dolci e amichevoli, perciò non daranno alcun problema. L’alloggiamento perfetto comprende beverini, mangiatoie, posatoi e un nido di vimini (come quello dei canarini).

Esistono varie mutazioni di tortore diamantine… Quindi vedremo cosa riuscirò a fare!

Oltre a queste tortore ci sono altri nuovi arrivi… ve li mostrerò nei prossimi giorni 🙂

Ciao!