I campioni omaggio: il passato, il presente e il futuro

Sembra passato un bel po’ dall’ultima volta che un’azienda o un negoziante ci ha regalato dei campioni omaggio, accompagnati magari da buoni sconto, da particolari concorsi a premi oppure da offerte a tempo. Ma non sono scomparsi e, certamente, mentre state leggendo, c’è qualcuno che li sta usando proprio in questo momento.

campioni omaggio

La verità è che, per quanto riguarda i famosi “campioncini”, le cose non sono cambiate molto: non sono svaniti ma, piuttosto, sono diventati più forti e più importanti. Ad esempio, ci sono molti siti online in cui trovare interessanti raccolte di campioni omaggio, che potrai ordinare per poi richiederli e farli arrivare direttamente a casa.

Anche il mondo dei campioni gratuiti si è evoluto e il motivo è semplice: si tratta di un’ottima ed efficace strategia di marketing, vecchia ma pur sempre attuale, che permette al consumatore di provare prima di comprare. È una soluzione che aiuta le aziende a trovare nuovi clienti e a fidelizzare la clientela già esistente. In entrambi i casi, è pur sempre un regalo e, si sa, i regali piacciono a tutti!

Tuttavia, non si riduce tutto solamente alla prova e alla decisione d’acquisto: i tempi sono cambiati e anche le possibilità che si nascondono dietro a un semplice omaggio sono aumentate notevolmente. Ma in che modo?

Non solo clienti, i campioni omaggio fanno parte del futuro

Al giorno d’oggi, gli omaggi sono sempre apprezzati, ma hanno un’ulteriore valenza. Infatti, servono per provare e decidere se acquistare, ma anche per provare e raccontare, diventando parte di un nuovo mondo di interazioni e passaparola. Ovviamente, stiamo parlando del web, dei blog e delle recensioni. Ognuno di questi elementi è diventato un punto forte per le aziende, mentre per i consumatori è diventato un nuovo modo di fare shopping: prima si cercano le recensioni, le opinioni, le esperienze altrui e le info sul prodotto, poi si decide se acquistare oppure no.

Pertanto, i campioncini sono diventati persino i migliori alleati dei/delle blogger e, grazie a dei siti internet dedicati, i campioni omaggio riescono a far conoscere un determinato prodotto anche a chi ancora non l’ha provato. In poche parole, il web trasforma la prova di una singola persona (blogger) in una prova per tante altre persone (lettori). Se poi i campioni gratuiti possono essere connessi con qualche affiliazione (tra blog e aziende) o programmi di advertising (che pagano i blog per ogni click/iscrizione) possono aiutare sia le aziende a trovare nuovi clienti, che i blogger a monetizzare i loro contenuti. In poche parole, dietro un piccolo campione gratuito si nascondono tante opportunità per marchi, intermediari e consumatori.

E pensare che… i campioni omaggio sono nati circa due secoli fa!

Tutto è partito da un’idea semplice e intelligente: distribuiamo un omaggio per farci conoscere. Con il passare degli anni, questa strategia si è evoluta e oggi ci appoggiamo al web, tutti quanti. Molte cose di due secoli fa sono state oramai dimenticate, ma i campioni gratuiti no.

Gli omaggi e i campioncini di una volta sono diventati dei mezzi ancora più potenti, apparentemente innocui ma carichi di potenzialità. Proprio per questo, non sono passati di moda e, probabilmente, resteranno nei nostri stili di vita per molto molto tempo. Che si tratti di risparmiare, di guadagnare o di provare un prodotto, certamente non dovremo sottovalutarli: i campioni omaggio sono rimasti un’idea semplice e sono diventati sempre più intelligenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *