Attraversare l’isola d’Elba a piedi: la Grande Traversata Elbana

Se sei alla ricerca di un’idea alternativa per le tue vacanze estive, perché non provi a considerare di percorrere l’isola d’Elba a piedi. Questo territorio è davvero perfetto per il trekking e le camminate: ad ogni passo avrai dei segnali davvero meravigliosi selvaggi incontaminati. La Grande Traversata Elbana o GTE è il percorso da percorrere, che comprende la maggior parte dei sentieri dell’isola. E’ divisa in quattro tappe e attraversa il territorio da est a ovest.

Oggi in moltissimi stanno riscoprendo il piacere di camminare e fare trekking, e allora perché non farlo

In uno degli scenari italiani più suggestivi della nostra penisola, l’isola d’Elba è un susseguirsi di alture e vallate attorniate da un bellissimo mare, che puoi vivere in modo diverso grazie a questa esperienza gambe in spalla. Usa www.traghettifacile.it e risparmi sul viaggio che ti porta sull’isola di fronte alla costa toscana.

Ecco quali sono le quattro tappe della Grande Traversata Elbana che è ancora poco conosciuta e quindi ti garantisce una traversata libera e tranquilla senza la folla di turisti.

Prima tappa: da Cavo a Porto Azzurro

La prima tappa parte da Cavo alla circonvallazione Faleria da cui si imbocca il sentiero 260. Il percorso sale sul Monte Grosso a un’altitudine di 344 m, per arrivare dall’altra parte a Porto Azzurro dopo 22,3 km. Il tortuoso sentiero tra le rocce passa per il Monte Strega, il Monte Capannello e Le Panche. In quest’ultima località potrai ammirare dall’alto il castello del Volterraio e il golfo Ponteferraio.

Seconda tappa: da Porto Azzurro a Marina di Campo

La seconda tappa parte da Porto azzurro e arriva dopo 21,9 km a Marina di Campo. Questa volta percorrerai a piedi la dorsale centrale risalendo la Valle del Botro. Potrai dirigerti verso la Valle del Buraccio e raggiungere i vigneti di Casa Marchetti. A questo punto il trekking proseguirà sul Monte Orello, Fonte agli Schiumoli e Passo di Colle Reciso. Una volta raggiunto il colle Procchio, sarai pronto per visitare l’incantevole spiaggetta di Marina di Campo e tuffarti nelle azzurre acque del mare dopo un po’ di meritato riposo.

Terza tappa: da Marina di Campo a Poggio

La terza tappa è lunga 15,8 km da Marina di Campo fino a Poggio. Attraverserai delle spettacolari cave di granito e ti sembrerà di essere approdato sulla luna. Il sentiero che porta al mulino ad acqua a Moncione e poi lungo Petra Murata fino a 1019 m sul Monte Capanne.  La fatica della salita sarà ripagata dalla meravigliosa vista che avrai su tutta l’isola d’Elba. Dopo esserti riposato un po’, potrai riprendere il sentiero che scende fino a Poggio.

Quarta tappa: da Poggio a Patresi

La quarta e ultima tappa ti porterà da Poggio a Patresi lungo la valle di Pedalta. Dovrai raggiungere il selciato della Via Crucis, che fa da collegamento tra il paese di Maricana del Santuario della Madonna del Monte e Masso dell’Aquila. Questo belvedere domina la costa nord dell’isola, regalandoti un panorama eccezionale. Quindi non dimenticarti la macchina fotografica a casa! L’ultimo tratto del trekking percorre la valle di Pomonte e ti porta nell’omonimo borgo davvero suggestivo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *