Carenza di ferro? Ecco 6 sintomi che non avresti mai considerato

Se prima ti sentivi pieno/a di coraggio ed energia e adesso ti senti esausto/a e affaticato/a, probabilmente c’è qualcosa che non va. Solitamente, si parla appunto di carenza di sali minerali, ma quando queste sensazioni si abbinano con l’anemia, si tratta quasi sicuramente di una mancanza di ferro. Tuttavia, questi sono i segnali più evidenti e più conosciuti, ma in realtà ce ne sono altri che spesso sottovalutiamo e che non associamo con una carenza di ferro. E allora quand’è che dobbiamo preoccuparci?

ferroDa uno studio effettuato negli Stati Uniti è stato confermato che le donne sono più a rischio di carenze di ferro rispetto agli uomini. Chi soffre di anemia si accorge chiaramente di avere questo problema e di non assimilare abbastanza ferro per creare la necessaria quantità di emoglobina. Quest’ultima è la componente più importante dei globuli rossi e contribuisce al trasporto di ossigeno nel corpo. Quando il corpo non ha abbastanza ferro per creare emoglobina, il numero di globuli rossi inizia a calare e, di conseguenza, anche i tessuti non ricevono l’ossigeno di cui hanno bisogno. Questo comporta sintomi come stanchezza e mancanza di respiro.

Consumare molti cibi ricchi di ferro può migliorare l’anemia, ma spesso il problema non si risolve con l’alimentazione. Infatti, solitamente, la carenza di ferro è causata da:

– un’incapacità di assimilare e assorbire questa sostanza

– effetti collaterali relativi a una terapia farmacologica o a interventi chirurgici

– produzione di globuli rossi insufficiente

– perdita di sangue.

Tuttavia, come abbiamo detto in precedenza, alcuni sintomi di carenza di ferro sono previsti e conosciuti, altri no… Dopo alcune ricerche, gli scienziati e i medici ci consigliano di prestare attenzione a:

1.Desiderio di mangiare cose… che non sono alimenti!

Molti di noi, da bambini, hanno mangiato e/o desiderato prodotti non alimentari come la sabbia e l’argilla. Ti è mai capitato? A detta di molti medici e scienziati, questa strana voglia può decisamente rivelare un bisogno di ferro. Tuttavia, a volte accade anche agli adulti di riscontrare il desiderio di mangiare prodotti non alimentari, ma ovviamente si vergognano a dirlo! In questi casi, il consiglio è di risolvere abituandosi a utilizzare dei validi integratori di ferro (i migliori li puoi trovare qui).

2.Unghie deboli

Anche se possono sembrare quasi “estranee” al resto del corpo, le unghie possono dirci davvero tante cose riguardo al nostro stato di salute. Lo stesso può accadere quando siamo carenti di ferro. Perciò, prestateci attenzione!

3.Labbra screpolate

Questo non è causato solamente dell’inverno o dell’aria secca e/o fredda: circa un terzo delle persone con carenza di ferro hanno riscontrato frequentemente questa problematica, soprattutto per quanto riguarda gli angoli della bocca. Infatti, grazie ad uno studio, è stato dimostrato che circa il 35% delle persone che soffrono di “cheilite angolare” sono carenti di ferro.

4.Lingua gonfia

Un altro sintomo non così evidente di carenza di ferro è la “glossite atrofica”. Il gonfiore della lingua può causare problemi con la masticazione, la deglutizione o nel parlare, ed è stato riscontrato che può migliorare avvalendosi di validi integratori a base di ferro.

5.Desiderio di mangiare… il ghiaccio

La voglia di ghiaccio non si presenta solo quando fa caldo. Anche se non tutti lo sanno, è stato dimostrato che questo è uno dei sintomi più comuni di grave carenza di ferro. Anche se le ragioni per cui questo accade non sono ben chiare, alcuni alcuni medici ipotizzano che masticare il ghiaccio è un atto in grado di aumentare la capacità di attenzione e concentrazione nei soggetti con deficit di ferro (che sono tipicamente lenti e stanchi), o di lenire le loro lingue gonfie. Tuttavia, se ti piace farlo di tanto in tanto, non è un problema. Infatti, queste persone non mangiano solo un cubetto di ghiaccio occasionalmente, ma ne sentono il bisogno ogni giorno!

6.Formicolio alle gambe

Questo può capitare quando stiamo fermi nella stessa posizione per molto tempo. Tuttavia, quando capita troppo spesso è solitamente un sintomo di qualche problema alla circolazione, ma può rivelarsi anche un segnale di carenza di ferro. I medici non sono ancora del tutto sicuri di questa teoria, ma alcune ricerche hanno dimostrato che molti soggetti hanno riscontrato un notevole miglioramento attraverso delle valide integrazioni di ferro.

Avresti mai pensato che questi strani sintomi potessero rivelare una carenza di ferro?

Se stai riscontrando una di queste problematiche, probabilmente un integratore potrebbe aiutarti , ma non dimenticarti di consultare il medico: il nostro corpo ha strani modi di dimostrare un malessere interno, ma spesso sta a noi non sottovalutarli, soprattutto se si tratta di sintomi frequenti che ci impediscono di vivere al meglio.

A presto!!

Oltretutto.net Advertising & Guest Post Program