Ansia: i primi passi per calmarla

È possibile allenarsi a gestire i sintomi dell’ ansia e degli attacchi di panico con tecniche molto efficaci. Ma per prima cosa è importante imparare a riconoscerne i sintomi ed accettare il problema piuttosto che averne paura…

ansiaQuali sono i sintomi dell’ansia? Di solito sono abbastanza evidenti… e tu non hai bisogno che io ti dica quando si tratta di questo. Ce ne rendiamo conto da soli. Tutto parte dai alcuni pensieri, luoghi o situazioniche ti portano a sentire delle determinate sensazioni fisiche (che non per tutti sono le stesse anche se la maggior parte dei segnali si assomigliano).

Il più comune sintomo di un attacco di ansia o di panico è una sorta di formicolio o intorpidimento alle estremità del corpo come alle dita dei piedi e/o delle mani, o alla testa. Poi può cambiare la velocità del battito del cuore, possono presentarsi vertigini, respiro affannoso e alterato, dolore e/o pesantezza al petto, sudorazione, rossore in viso, sensazione di debolezza, voglia di scappare, tremore, cali di voce, mal di schiena, mal di testa, disturbi di stomaco, iperattività, disturbi visivi… Ognuno ha i suoi sintomi.

Il primo passo per rispondere a un momento di elevato livello di ansia è quello di riconoscere e identificare questi sintomi. Si potrebbe diventare così coinvolti dal sentimento di paura che si potrebbe non notare ogni dettaglio del sintomo, ma è importante lavorare per diventare più consapevoli e così iniziare ad agire prima che l’ansia e/o il panico prendano il sopravvento.

Le persone spesso non si rendono conto che sono i pensieri i primi colpevoli dell’arrivo dell’ansia. Solitamente sono quelli che iniziano con “Cosa succede se…”. Sono pensieri negativi e coloro che soffrono di questi attacchi dovrebbero innanzi tutto imparare a non soffermarsi su di essi per troppo tempo e quindi a scacciarli e sostituirli con rassicurazioni e affermazioni positive.

Perciò, per attenuare l’ansia dovrai capire anche quale pensiero la causa,  poi dovrai osservare e rivedere il pensiero stesso, in modo da poter cambiare le sensazioni fisiche che si presenteranno successivamente.

SueBijoux su Etsy.com Alga Spirulina Bio

In caso non riuscissi ad “alleviare” i tuoi pensieri, dovrai alleviare le tue sensazioni fisiche. Solitamente, il modo migliore per farlo è iniziare con degli esercizi di respirazione, non appena si sente l’arrivo dei sintomi dell’ansia. Questo aiuterà a rilasciare i muscoli che si intorpidiranno e a riassestare il respiro.

Quindi, anche in questo caso sarà importante riconoscere il sintomo, e cercare poi di osservare e rivedere la sensazione. Ad ogni modo, potrai iniziare ad evitare le situazioni e le attività che si associano con l’ansia e, in caso di attacchi, potrai subito andare via da un luogo che ti provoca ansia, potrai  stare vicino a “persone di supporto”, avere con te degli “strumenti di sicurezza” come bottiglie d’acqua e cellulare, rassicurare te stesso o  chiamare gli amici…

Per eliminare l’ansia dalla propria vita si può fare molto anche se ci vorrà un po’ di tempo. Per maggiori informazioni e per sconfiggere definitivamente questo problema Clicca qui!

Don’t worry, be happy!