Attenzione al colesterolo: iniziamo dai nostri piatti…

Per star bene, la prima cosa da fare è spesso tenere sotto controllo il cibo. Tutti lo dicono, da chi ne sa poco e niente, a chi studia costantemente questo argomento. L’alimentazione è in grado di influenzare molti lati della nostra esistenza…  e spesso ce ne accorgiamo. Oggi parliamo del colesterolo e di come possiamo evitare i problemi di salute connessi, iniziando ad ispezionare i nostri piatti per pulire le nostre arterie…

colesterolo

Esistono degli alimenti “proibiti”, soprattutto per coloro che sono più predisposti ad avere livelli alti di colesterolo o di trigliceridi. Infatti, bisognerebbe imparare a dire molti “no” agli insaccati, alla carne rossa, alle uova, ai formaggi stagionati, ai crostacei ed ai molluschi. Come sempre, bisognerebbe preferire piuttosto, un’abbondanza di frutta e la verdura. Ovviamente, chi non è a rischio può cedere un po’ di più… Ma per tutti, è sempre meglio non esagerare.

Poi ci sono gli alimenti che ci aiutano a ridurre il colesterolo  e che quindi dovrebbero essere una parte integrante della nostra alimentazione.

Alcuni esempi?

Alcune tipologie di yogurt, come quelli biologici ed arricchiti con varie sostanze benefiche in più, potrebbero essere molto d’aiuto. Due bicchieri al giorno potrebbero infatti ridurre il colesterolo del 10-15%. Ma è opportuno consumarli dopo i pasti, come se fossero un dolce. Consumarli a stomaco vuoto ci farebbe comunque bene, ma non più di tanto per ridurre il colesterolo.

Anche i kiwi, i cavolini di Bruxelles, i broccoli, le olive nere e verdi, ed i cavolfiori, sono alimenti in grado di ripulire le nostre arterie. Poi sarà utile inserire nella nostra dieta anche dei cibi ricchi di acidi grassi Omega 3 e Omega 6, che ci proteggeranno dalla patologie cardiovascolari. Qualche idea? Sgombro, salmone, olio di semi  (di mais o di girasole).

Per la colazione e le merende, sarebbe opportuno scegliere gli alimenti ricchi di fibre come i betaglucani: che si trovano nella crusca, nell’orzo e nell’avena. Anche nel segale e nel frumento sono presenti, ma in minore quantità. Questi alimenti aiutano il nostro intestino a limitare l’assorbimento del colesterolo.

Naturalmente, non solo l’alimentazione ci aiuterà, ma anche delle buone abitudini: eliminare o ridurre il fumo ed il consumo di alcolici, e fare regolarmente attività fisica.

Vivere meglio ci costa un po’ di fatica e sacrifici…

Ma se dobbiamo campare cent’anni… cerchiamo di camparli alla grande! 😉

Per altri suggerimenti, ti consiglio di cliccare qui!

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *