Un orologio automatico come va caricato? Il segreto per non romperlo

Sicuramente saprai che l’orologio automatico va caricato spesso per evitare che, con il passare del tempo, l’accessorio si rovini. Ma come si fa nel modo più corretto? Cosa cambia rispetto al modello al quarzo?

L’orologio da polso meccanico non ha batteria. Ciò significa che per farlo funzionare dovrai alimentarlo con energia naturale, pulita. Come? Grazie ai movimenti delle braccia. Se per te è la prima volta, non temere: ti daremo tutte le indicazioni step by step. Se vuoi approfondire questo argomento puoi consultare anche questa guida sulla differenza tra orologio automatico e al quarzo stilata dal Blogger Festa Maurizio sul suo portale.

Come funziona un orologio automatico?

L’orologio meccanico rischierebbe di fermarsi qualora stia troppo tempo. Per evitare che ciò accada, ti consigliamo talvolta di indossarlo e procedere in questo modo affinché l’accessorio si carichi e non ti costringa ad andare continuamente in qualche negozio a spendere denaro inutilmente.

Muovi il braccio naturalmente

Quando compri un orologio automatico tieni a mente che il funzionamento rispetto a quello al quarzo è totalmente differente. Innanzitutto, l’accessorio meccanico funziona appunto nel momento in cui compi dei movimenti naturali. Quindi, per il suo funzionamento, è necessario che lo indossi durante le tue giornate.

Non indossarlo però quando giochi a basket, tennis o altri sport in cui solleciti il braccio in maniera fuori dall’ordinario. Se sei una persona attiva, che esce e si muove regolarmente, il tuo orologio automatico durerà per almeno 48 ore. Per gli sportivi, probabilmente, è meglio comprare un orologio da sport come quelli prodotti dalla Xiaomi o da altri brand. Questi, grazie alla ricarica a batteria, consentono di non danneggiare l’orologio e di avere tutte le funzioni necessarie.

Diventerebbe un problema se venisse utilizzato da un anziano o da una persona sedentaria. In questi casi consigliamo di indossarlo più spesso e compiere un movimento naturale di braccia.

La corona va in senso orario

A volte, un orologio automatico va caricato manualmente. Ciò significa che dovrai toglierlo dal polso ed estrarre la corona che si trova sul suo lato destro.

Caffè verde (Svetol®) + Tè verde Chitosano

Così facendo, manterrai la carica della molla e il tuo accessorio da polso avrà la sua riserva di energia per funzionare anche alcuni giorni. Cerca di ricordarti di caricarlo per evitare di rimanere a secco nel momento del bisogno.

La corona di un orologio da polso serve essenzialmente per impostare l’orario e la data e per caricare manualmente un orologio automatico.

In quest’ultimo caso dovrai afferrarla con indice e pollice della mano e ruotarla da sinistra verso destra (in senso orario). Fai circa 30 o 40 giri, fino a che la lancetta che indica i secondi indichi la carica appena completata.

Qualche accorgimento sull’orologio automatico

L’accessorio da polso meccanico, di cui ti abbiamo appena parlato, va tenuto con cura ponendo attenzione alla sua manutenzione e pulizia. Evita di usare panni e prodotti abrasivi, che possono rovinare i materiali con il quale è fatto.

Va chiarito altresì che, al contrario di quanto si possa pensare, grazie alle tecnologie moderne un orologio automatico non può mai sovraccaricarsi. Ciò significa che, non appena l’accessorio avrà l’energia sufficiente, non si caricherà più.

Quando procedi alla ricarica manuale, assicurati che la corona sia stata inserita correttamente. Viceversa, potrebbe crearti problemi come ad esempio “non tiene la carica” o, peggio ancora, che si ferma.

Tutto chiaro? Infine, tieni sempre a mente di caricarlo manualmente una volta ogni tanto, soprattutto se non lo indossi da tempo.