Patate: proprietà, benefici e alcune curiosità

Tutti conosciamo le patate e le mangiamo in tutti i modi, ma spesso non sappiamo cosa c’è al loro interno e neanche cosa possono fare per la nostra salute. Perciò, iniziamo dall’inizio e impariamo a conoscere questo alimento proprio come si deve!

patate

La storia…

Scientificamente, la pianta delle patate si chiama Solanum Tuberosum e appartiene alla famiglia delle Solanacee. I suoi tuberi sono quelli che ci portiamo in tavola e si rivelano l’alimento più consumato e coltivato in tutto il mondo. Tuttavia, hanno anche una lunga storia e, infatti, venivano mangiate già 3mila anni prima della nascita di Cristo: dalle ricerche si evince che i primi a coltivarle e mangiarle furono gli Incas che, invece di patata, la chiamavano “papa”.

Nel territorio europeo arrivarono solo nel XVI secolo grazie a Francisco Pizarro, ovvero il famoso conquistatore spagnolo. Fin da subito, in molti si accorsero delle proprietà terapeutiche delle patate e del loro importante valore nutrizionale, tanto che Papa Pio IV le adorava: era guarito da una patologia molto grave proprio grazie a un trattamento a base di questi tuberi.

Al giorno d’oggi, ne coltiviamo in quantità e ne esistono circa 2mila varietà. Tuttavia, le distinguiamo principalmente in due categorie: quelle “a pasta bianca”, più farinose, morbide e ottime per il purè piuttosto farinose; e quelle “a pasta gialla”, più dure e perfette per le altre preparazioni.

Ma cosa possiamo dire riguardo alle loro proprietà curative e al loro valore nutrizionale?

A questo proposito, devi sapere che le patate sono particolarmente ricche di acqua e amido, e ci regalano una buona dose di calcio, fosforo, zinco, selenio, rame, manganese, ferro, potassio e magnesio. Contengono anche ottime quantità di vitamine B1, B2, B3, B5, B6, C, K e J, nonché numerosi antiossidanti.

Grazie a tutti questi elementi, le patate possono aiutarci così…

  • Hanno un effetto depurativo e ci aiutano a smaltire le tossine accumulate dall’organismo.
  • Sono ottime per chi fa sport in quanto, oltre a donarci una buona dose di energia, sono ricche di vitamina B6, necessaria per la ripartizione del glicogeno, ovvero lo zucchero che serve alle cellule muscolari per lavorare bene, migliorare le prestazioni atletiche e aiutarci a sopportare al meglio gli sforzi.
  • Secondo alcuni recenti studi, nella buccia delle patate ci sono alcune sostanze con proprietà antitumorali e lo stesso vale per gli alcaloidi e la solanina presenti nella polpa.
  • Grazie al loro elevato contenuto di potassio, le patate si rivelano ottime per trattare l’ipertensione, ma anche per stimolare la diuresi, aiutandoci così a ridurre la ritenzione idrica.
  • Le fibre contenute nelle patate possono facilitare l’assorbimento degli zuccheri semplici da parte dell’intestino. Per questo motivo, sono un alimento molto consigliato a chi soffre di diabete: andrebbero portate in tavola almeno un paio di volte a settimana. Il suggerimento è di bollirle e consumarle fredde al posto di altri carboidrati (come pasta, riso e pane).
  • Questi tuberi hanno anche ottime proprietà sedative: aiutano ad addormentarsi, ma anche a calmare la tosse di origine nervosa.
  • Essendo ricche di ferro, le patate sono perfette per chi soffre di anemia e possono aiutare le donne in gravidanza o con il ciclo mestruale in corso.

Pertanto, le patate sono davvero ottime e si rivelano utili anche per scottature e irritazioni della pelle: basta applicare una fetta sulla zona in questione e, in poco tempo, è possibile constatare importanti miglioramenti!

Tuttavia… seppur son buone non bisogna esagerare!

Infatti, contengono la solanina (presente in particolare nelle patate germogliate, verdi o con macchie verdognole: assolutamente da evitare) che, se assimilata in grandi quantità, può causare mal di testa, debolezza, crampi muscolari e anche problematiche molto più gravi.

Oltretutto.net Advertising & Guest Post Program