A tavola con l’hummus di ceci: una ricetta genuina e ricca di gusto

La buona cucina piace a tutti e, partendo da questo presupposto, oggi vi porteremo alla scoperta di una pietanza molto speciale: l’hummus di ceci. Molti sanno già cos’è, mentre altri si staranno chiedendo di che cosa si tratta. Pertanto, prima di passare alla ricetta e alla preparazione, andiamo a scoprire i benefici degli alimenti principali e qualche dettaglio in più.

hummus di ceci

I ceci… che storia e che benefici!

I ceci sono legumi molto salutari, usati in cucina fin dall’antichità: erano già diffusi ai tempi dei Greci, dei Romani e degli Egizi.

Da un punto di vista “estetico” li conosciamo bene: sono di colore chiaro, hanno una forma rotondeggiante e sono presenti anche in varietà dal colore più scuro e dal sapore un po’ più deciso. In Italia, vengono coltivati soprattutto in Toscana, Umbria e Puglia.

I legumi protagonisti della ricetta dell’hummus di ceci si presentano come una buona fonte di proteine di origine vegetale e per questo si rivelano ottimi sostituti della carne, in particolare per vegani e vegetariani. Contengono inoltre sali minerali come il calcio, che permette di avere ossa e denti più sani; il ferro, utile per trattare e prevenire l’anemia; il fosforo e il potassio.

Secondo le ricerche, i ceci aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e sono a dir poco benefici per il cuore e per l’intero apparato cardiovascolare.

ceci

Mettiamoci all’opera per la preparazione dell’hummus di ceci

L’hummus di ceci è un piatto vegetariano medio-orientale, molto semplice da preparare e, soprattutto, genuino e altamente nutriente. Per portarlo in tavola, però, ci serve la tahina, una tipica salsa medio-orientale, che viene realizzata con i semi di sesamo. La potete comprare già fatta oppure prepararla così…

Ingredienti

  • 45 gr. di olio extravergine d’oliva;
  • 200 gr. di semi di sesamo;
  • sale.

La preparazione della tahina

Per preparare la tahina per l’hummus di ceci, sarà necessario saltare in padella i semi di sesamo. Dopo averli tostati molto velocemente (fate attenzione perché a bruciarli ci vuole davvero un attimo!), bisognerà lasciarli raffreddare.

In seguito, usate il frullatore per polverizzarli. A quel punto, potrete aggiungere un pizzico di sale e l’olio, continuando a frullare fino all’ottenimento di una salsa cremosa.

Passiamo all’hummus di ceci

In questo caso, vi serviranno:

  • 5 cucchiai di tahina;
  • 500 gr. di ceci cotti;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • Il succo di 1/2 limone;
  • 1 cucchiaino di paprika;
  • Prezzemolo e pepe nero q.b.

Preparazione: in pochi minuti… il gioco è fatto!

Una volta ottenuti tutti gli ingredienti e dopo aver preparato la tahina, mettete i ceci scolati in una ciotola insieme a tutti gli altri ingredienti. Con il mixer, frullate a tratti, fino a che non avrete preparato il vostro hummus di ceci.

Senza frullare troppo, otterrete una crema con qualche pezzettino “intero”… e un sapore delizioso! Se potete, invece del mixer o del frullatore, usate un mortaio. Grazie a quest’ultimo, potrete seguire la tradizione e preparare una pietanza ancor più soddisfacente!

Come possiamo portare in tavola l’hummus di ceci?

Di certo, lo possiamo assaporare come se fosse una vellutata o un purè. Tuttavia, è consigliabile abbinare l’hummus di ceci con bruschette, crostini e pane arabo, ma anche alle verdure e ai principali ortaggi di stagione… Seguite i vostri gusti!

Se desiderate ottenere una pietanza più leggera, al posto della tahina potrete usare solamente i semi di sesamo tostati. Se invece non amate la paprika, il curry potrà rivelarsi l’alternativa perfetta. Che dire di più? Buon appetito!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *