Conoscete il falco pellegrino?

Oggi scopriamo alcune curiosità su questo affascinante animale, il falco pellegrino. È un uccello rapace, della famiglia dei Falconidi, diffuso quasi in tutto il mondo. Ha una apertura alare di circa 110-115cm. Le femmine sono più grandi del 15-20% e pesano circa il 45-50% in più rispetto ai maschi. Il peso varia da 700 a 1300 grammi.

Non si nota nessuna differenza per quanto riguarda il piumaggio: in entrambi, è di colore grigio scuro nella parte superiore e striato chiaro in quella inferiore. L’unico modo quindi per distinguere i sessi consiste nel confrontare le dimensioni, proprio come detto prima.

Vediamo il falco pellegrino da vicino:

falco pellegrino

La velocità di questo splendido rapace

Il falco pellegrino è molto abile nel volo e mantiene una velocità di 40-50km/h quando vola “spensierato”. Quando invece insegue una preda, la sua velocità aumenta fino a 100km/h. In picchiata, si dice che può raggiungere una velocita di circa 350km/h… Incredibile!!

Di cosa si nutre il falco pellegrino?

La principale fonte di nutrimento del falco pellegrino è costituita da altri uccelli, in primis:

Piccioni, tortore, colombi.

Si nutre anche di:

  • Piccoli rettili (lucertole),
  • Mammiferi (topi e scoiattoli).

La riproduzione

La riproduzione del falco pellegrino va da marzo a maggio. La nidificazione avviene in montagna o in collina, nelle rocce a picco sul mare o in città. La femmina depone dalle 2 alle 6 uova, che verranno covate per circa un mese da entrambe i genitori, ma soprattutto dalla femmina.

I piccoli falchetti impareranno a volare dopo 35-40 giorni di vita. I genitori si prenderanno cura di loro per almeno altri 40 giorni. L’età adulta viene raggiunta a circa 3 anni.

Ammiriamo il falco pellegrino ancora una volta:

A presto con altre curiosità!

Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *