Dispositivi antiabbandono: alcuni dettagli da conoscere

Con le nuove disposizioni ministeriali, essere genitore diventa ancor di più una responsabilità. Le nuove regole, riguardanti i dispositivi antiabbandono da applicare ai seggiolini in auto, impongono alle famiglie di adeguare i propri spostamenti alle indicazioni previste dalla legge.

È a dir poco interessante l’evoluzione politica che si è sviluppata intorno a questo argomento, ed ogni individuo ha la propria idea sulla necessità di tale provvedimento. A rigor di logica, però, ogni genitore dovrebbe essere contento di questa nuova pratica di sicurezza.

Nonostante questo, al momento molte famiglie si trovano di fronte a una problematica: qual è il prodotto giusto per adeguare la propria auto e i seggiolini alle nuove norme? Vediamo insieme quali sono le caratteristiche dei dispositivi antiabbandono e cosa dovreste sapere a riguardo.

Cosa dovreste sapere sui dispositivi antiabbandono?

Prima di passare all’acquisto, vi consigliamo di informarvi ampiamente sulle nuove disposizioni ministeriali e quanto più è possibile sulla legge in vigore dal 7 novembre 2019. Prima di accingervi a comprare i dispositivi anti abbandono, è senz’altro importante conoscere molto bene le nuove normative.

Dopodiché, una delle prime informazioni che dovreste conoscere è la seguente: tra i migliori sistemi attualmente disponibili troviamo quelli che si integrano direttamente nelle cinture di sicurezza del seggiolino. Perciò, non preoccupatevi: installarli e iniziare ad usarli non è affatto complesso.

Caffè verde (Svetol®) + Tè verde Chitosano

Quella che abbiamo appena indicato si presenta come una soluzione molto tecnologica, soprattutto se si pensa al fatto che i prodotti più innovativi immessi sul mercato si connettono allo smartphone tramite app, e risultano capaci di inviare notifiche in caso di situazioni critiche. Tra queste ultime troviamo ad esempio l’innalzamento della temperatura all’interno dell’abitacolo, ma anche il tentativo di “manomissione” del dispositivo da parte del bambino curioso e/o intento a giocare.

Altre funzionalità, caratteristiche e informazioni da non sottovalutare

In ogni caso, i prodotti che abbiamo a disposizione sono capaci di avvisare il genitore non appena necessario, indicando inoltre la corretta posizione del bambino sul seggiolino. I migliori sistemi hanno chiaramente queste caratteristiche, sono a norma e certificati, nonché facili da installare, sicuri, efficienti, affidabili e altamente versatili. In genere si tratta di dispositivi wireless, facili da ricaricare e poco ingombranti.

Prima dell’acquisto del sistema, potrete senz’altro trovare utili “le risposte sui dispositivi di sicurezza da installare per legge” proposte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Le nostre conclusioni

Dopo l’annuncio e la conferma delle nuove disposizioni ministeriali, è finalmente arrivato il momento di aggiornare i seggiolini per favorire l’aumento della sicurezza dei nostri bambini. A breve e nei prossimi anni, i seggiolini in commercio saranno muniti di dispositivi antiabbandono. Tuttavia, attualmente, è obbligatorio adeguare i prodotti in proprio possesso. Pertanto, se i vostri seggiolini non sono di ultima generazione e ancora non vi siete adeguati alle nuove norme, vi suggeriamo di scegliere al più presto un buon prodotto, che sia capace di garantire un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Selezionare il sistema migliore non sarà difficile e questo permetterà ad ogni genitore di essere più sicuro e tranquillo. Infine, è utile sapere che per agevolare l’acquisto di questi prodotti, insieme al Decreto Fiscale è stato istituito uno specifico fondo. Quest’ultimo ha la funzione di attribuire un contributo economico ai genitori, pari a 30 euro per ogni dispositivo acquistato. Questa è di certo una buona notizia, soprattutto per le famiglie numerose!