9 cose da sapere sull’ orgasmo

Niente timidezza, il sesso è una cosa normale e dobbiamo sapere tutto.  In fondo, bisogna ammettere che in qualsiasi ambito della vita, quando vogliamo diventare davvero bravi in qualcosa, dobbiamo prima di tutto informarci. Non è così? Perciò, perché non dovremmo imparare tutto anche sull’ orgasmo? Ecco 9 cose da sapere…

orga

1.Gli orgasmi possono alleviare il dolore

Usare il mal di testa come scusa per non fare sesso non funziona… Lo vogliamo capire? Questo ce lo conferma la scienza.  Ovviamente, non è detto che l’orgasmo possa alleviare qualsiasi tipo di dolore, e infatti chi ha l’artrite, chi ha appena avuto un intervento chirurgico o ha appena partorito, è scusato. Ma per il resto dei dolori, come appunto quello del mal di testa, un orgasmo può fare miracoli. Questo è  dovuto al fatto che l’organismo rilascia ossitocina durante il culmine del piacere. L’ossitocina promuove il relax e gli altri stati emotivi positivi. A volte, dopo circa 10 minuti, il dolore ritorna… ma non pensi che valga la pena di godersi un po’ di relax?

2.Il preservativo aiuta molte donne

Le donne hanno la stessa probabilità di sperimentare l’orgasmo con o senza preservativo. Certamente il rapporto può essere migliore senza, ma bisogna anche ammettere che i preservativi possono aiutare una coppia a trascorrere più tempo a fare sesso, e questo alle donne non dispiace. Inoltre, è importante sapere che l’orgasmo non è migliore o peggiore in base all’utilizzo del preservativo, ma è tutta una questione mentale e perciò può essere bellissimo anche con.

3.Il 30% delle donne riscontra dei problemi a raggiungere l’orgasmo

Secondo le statistiche, ben 1 donna su 3 ha problemi a raggiungere l’orgasmo durante i rapporti sessuali. Molti esperti dicono che la stimolazione del clitoride durante il rapporto può aiutare, ma non sempre è così. A volte può trattarsi di “disfunzione sessuale femminile”, che indica proprio l’incapacità di raggiungere l’orgasmo. Dicono anche che, per alcune donne, le terapie di testosterone, di farmaci somministrati per via orale o validi integratori (scopri qui quali sono) possono essere utili. Perciò, non sono solo gli uomini a riscontrare delle disfunzioni sessuali!

4.Trovare il punto G può migliorare la probabilità di raggiungere l’orgasmo

La “G” sta per Gräfenberg, il ginecologo tedesco che l’avrebbe scoperto nel 1950. In questo punto ci sono un gran numero di terminazioni nervose, che si rivelano la chiave per aiutare le donne a raggiungere l’orgasmo, farlo durare più a lungo ed essere anche più intenso. (Altre info? Vai QUI!)

5.L’orgasmo migliora con l’età!

Questa è una fantastica verità che potrebbe cambiare la vita e le credenze di molte persone. Certo, ci sono un sacco di cose di cui lamentarsi quando si tratta di età, ma non della nostra vita sessuale, che può effettivamente migliorare con il tempo (almeno fino ad un certo punto della vita!). In poche parole, con il tempo, la qualità e la frequenza dell’orgasmo possono elevarsi. Il motivo? Gli esperti hanno ipotizzato che si tratti di una questione di fiducia ed esperienza. Questi fattori ci portano a divertirci di più e lasciarci molto più andare a letto.

6.Varietà = orgasmi più  intensi

Il Dr. Herbenick, uno stimato sessuologo, consiglia vivamente di  provare più posizioni in una volta sola, e di coniugare sempre il sesso vaginale a quello orale. Questo atteggiamento, secondo lui, è  legato a maggiori probabilità di raggiungere l’orgasmo in maniera più intensa.

7.L’autostima sessuale influenza la qualità del piacere

La ricerca mostra che una persona che si piace e che si sente “grande” a letto, prova orgasmi intesi. Tuttavia, aumentando la fiducia in stessi in ogni campo della propria vita, è possibile vivere meglio anche il sesso, e di conseguenza provare anche un piacere più intenso. Amare davvero se stessi è sempre il primo passo per amare davvero anche gli altri… Anche in questo caso è lo stesso!

8.In rari casi, l’orgasmo può avvenire senza stimolazione genitale

Questo capita soprattutto alle donne, e non è leggenda metropolitana. Gli esperti dicono che è un vero e proprio fenomeno, e che c’è anche una spiegazione del perché questo accade. Gli orgasmi spontanei, durante alcune attività, sono dovuti ad un duplice aumento del flusso di sangue ai genitali, unito anche a delle semplici vibrazioni o ad un minimo contatto con il clitoride. Anche un massaggio potrebbe provocare un orgasmo…

9.Per la maggior parte delle donne, ci vuole un po’…

Questo è perfettamente normale e, secondo le statistiche, la maggior parte delle donne ha bisogno di almeno 20 minuti di attività sessuale per raggiungere l’orgasmo. Come risolvere? Semplice, rallentando o meglio ancora prolungando i preliminari!


Diventare un Maschio Dominante