Nuovi lavori grazie al computer, ecco gli e-commerce

Grazie al web possiamo quotidianamente scoprire nuovi lavori e questi nuovi lavori potranno diventare parte del futuro di vostro figlio.

Gli e-commerce salveranno i negozi?

A quanto pare molti negozi stanno chiudendo per via dei costi fissi troppo alti. Molte volte, però, gli stessi titolari di attività decidono di trasferire le loro vendite online, per riuscire a prendere il maggior numero di clienti oltre che la classica loro zona di competenza.

Su questa scia, infatti, sono nati moltissimi servizi e tantissime aziende che aiutano gli imprenditori ad andare online con la loro attività. Su questi servizi si posiziona sicuramente in testa quello offerto da Shopify (piattaforma per la realizzazione e gestione di e-commerce a livello professionale) che ha implementato nei servizi la possibilità di scegliere il dominio con il quale partire con il proprio progetto. Quello di cui parliamo è davvero un ottimo servizio, soprattutto calcolando che anche una persona poco esperta può usare tutte queste funzioni autonomamente. Quindi l’imprenditore cerca e trova domini liberi con Shopify. Una volta trovato quello che più lo aggrada, può aderire al programma e iniziare a lanciare il proprio business online.

Con una grande semplicità, potete dunque lanciare comodamente da casa vostra un’attività in regola, che vi consentirà di tagliare le spese fisse di gestione di un eventuale negozio. Questa è sicuramente una delle scelte più sagge quando ci troviamo a dover pagare un tot di euro per affitto, bollette e dipendenti, costi che molte volte non rientrano nei guadagni del locale.

Non basta il sito per vendere, bisogna investire anche in SEO e Marketing

Se pensate però che basta aprire un sito per vendere vi state sbagliando di grosso: aprire il sito potrebbe essere solo l’ultimo passaggio per vendere online.

Prima di tutto va fatta un’analisi dei potenziali competitor. Bisogna guardare se ci sono altri imprenditori che vendono lo stesso prodotto e i prezzi che propongono ai clienti. Cercate quindi di fare un punto della situazione ancor prima di approdare online. È inutile cercare di posizionarsi con lo stesso prodotto e con un prezzo molto più alto rispetto a chi è online già da anni.

Caffè verde (Svetol®) + Tè verde Chitosano

Una volta fatta questa valutazione dovrete sicuramente affidarvi ad una buona agenzia che possa aiutarvi a posizionarvi online. Una delle operazioni primarie è dunque quella di avvalersi di una posizione valida nei risultati dei motori di ricerca e di consolidarla nel tempo.

Solo grazie ad una buona pratica di posizionamento SEO potrete garantire al vostro e-commerce un ragionevole guadagno costante. Ricordatevi sempre che, anche se un sito potrebbe sembrare economico, dovrete reinvestire una buona fetta del guadagno ogni mese, sia per prendere nuovi clienti, sia per mantenere la posizione presa a discapito di altri.

Evitate sempre di sedervi sugli allori: su internet la posizione diventa come non mai volatile di giorno in giorno. Basta avere un concorrente che investe nel mese molto più di voi e potreste avere dei seri problemi nelle vostre vendite.

Concludiamo ricordandovi alcune regole fondamentali prima che facciate il passo di mettervi sul web

Cercate di preparare un budget che possa garantirvi un investimento di almeno 9 mesi continuativi. Google ha i suoi tempi e, anche con grossi investimenti iniziali, la maggior parte dei guadagni potrebbe rientrare dopo qualche mese dal lancio del progetto. Quindi è meglio preparare un budget un po’ più basso ma costante nel tempo, in modo da dare solidità al progetto e alla costanza con la quale avete lavorato per metterlo online.