I benefici del radicchio: non solo bontà

Il radicchio è un ortaggio a foglia, conosciuto per le sue proprietà salutari. Infatti, propone una buona quantità di vitamina K, un alto livello di antiossidanti e aiuta a prevenire alcune forme di tumore. Questo alimento si presenta inoltre come un valido sostegno per il cuore, è utile per la lotta contro i radicali liberi e consente di rafforzare le ossa e il sistema immunitario… Il radicchio ci aiuta persino a contrastare i problemi di insonnia e l’anemia, a calmare la mente e a ottimizzare la digestione!

radicchio

Tante sostanze nutritive che fanno la differenza a tavola

Il radicchio è carico di minerali e vitamine necessari per mantenere il corpo sano e per la prevenzione delle malattie, e offre buone quantità di tutti quei macronutrienti fondamentali per sostenerci durante la giornata. Nello specifico, ogni 100 grammi di questo alimento contengono ben 302 milligrammi di potassio e 22 milligrammi di sodio, ma anche 4,5 grammi di carboidrati, 0,9 grammi di fibra alimentare e 1,4 grammi di proteine.

Il radicchio fornisce circa il 5% di vitamina B6, l’1% di calcio, il 3% di magnesio e il 13% di vitamina C in base al fabbisogno giornaliero degli adulti; e si rivela un concentrato di antiossidanti essenziali per l’immunità dell’intero organismo.

Altri dettagli da non sottovalutare…

Il radicchio è uno degli alimenti naturali che può aiutare a ridurre il rischio di malattie come il cancro e lo confermano molti studi. Alcune ricerche hanno permesso di constatare che si tratta di un cibo ideale per rallentare il cancro del fegato. Attualmente, gli studiosi stanno studiando persino l’effetto benefico degli zuccheri presenti nel radicchio sulle cellule cancerogene che colpiscono il colon: sembra che aggiungendo questo alimento alla dieta delle persone che si trovano nelle primissime fasi del tumore del colon, si possa rallentare o addirittura far regredire la malattia.

Dovreste sapere inoltre che il radicchio è un alimento usato e apprezzato per le sue proprietà depurative sin dall’antichità. Aiuta a tenere sotto controllo il peso e il colesterolo nel sangue; a trattare e a prevenire le infiammazioni.

Secondo le ricerche, il suo consumo può ridurre il rischio di infarto del 45%. Infine, è utile sapere che contiene elevate quantità di luteina e zeaxantina, sostanze che promuovono la salute degli occhi (in particolare proteggendo la retina dallo stress ossidativo).

Insomma… è decisamente chiaro: dovremmo proprio mangiare più radicchio (meglio se biologico o se coltivato da noi)!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *