Alla scoperta dei pinoli: i benefici che (forse) non conoscete!

Abbiamo tutti mangiato i classici pinoli, soprattutto da piccoli, magari andando a raccoglierli nella pineta più vicina. Ma vi siete mai chiesti cosa c’è al loro interno? Ebbene sì, il consumo di pinoli comporta dei grandi benefici per l’organismo… Peccato che ne mangiamo pochi!

pinoli

Abbiamo a che fare con un alimento nutriente e benefico per la salute

Tutti sappiamo che i pinoli possono essere utilizzati in cucina. In Italia sono conosciuti poiché permettono di preparare il pesto alla genovese oppure alcuni dolci, e vengono anche usati per la preparazione di deliziose salse.

Tuttavia, non tutti sanno che i pinoli sono ricchi di proteine e fibre. Forse perché sono piccoli, li usiamo poco e spesso non pensiamo al loro vero valore… Ad ogni modo, è utile sapere anche che si rivelano un’ottima fonte di:

Ovviamente, sono calorici, ma questo non è un problema dato che questi alimenti si consumano in piccole quantità.

Pinoli… non dovremo ignorarli!

Questi gustosi e minuscoli alimenti ci propongono anche alcuni aminoacidi essenziali, numerosi antiossidanti e ci aiutano persino a proteggere il sistema cardiovascolare dalle malattie e dai danni causati dal naturale processo d’invecchiamento. Secondo le ricerche, infatti, le sostanze presenti nei pinoli assicurano notevoli effetti antietà.

Contengono inoltre la luteina, molto benefica per la vista. Possono donare energia e, nel frattempo, aumentare la sazietà. Ciò avviene semplicemente perché contengono delle sostanze come l’acido linoleico, in grado di diminuire il senso di fame, anche se – chiaramente – solo per un breve periodo.

Mangiare i pinoli ci consente persino di…

  • migliorare le funzioni intestinali;
  • eliminare le tossine accumulate nel corpo;
  • ridurre i livelli di colesterolo nel sangue (in particolare grazie all’acido oleico);
  • alleviare i crampi che accompagnano il ciclo mestruale (principalmente per merito della vitamina K);
  • stimolare la circolazione del sangue;
  • proteggere le arterie;
  • prevenire gli attacchi cardiaci;
  • alleviare i crampi muscolari (soprattutto grazie al magnesio);
  • rafforzare il sistema immunitario e le ossa…

Insomma, se potessimo mangiarli più spesso, non sarebbe di certo un male!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *