I vini utilizzati per fare l’aceto (in casa)

La procedura per realizzare dell’ottimo aceto di vino è piuttosto semplice. È importante però seguire alcune accortezze di base.

Vi occorrerà come prima cosa un recipiente adatto: chiaramente, dovrà essere di un volume maggiore a quello del contenuto di vino che andrà a trasformarsi in aceto. Di norma è consigliabile prediligere il vetro, un materiale che consente una valida ossigenazione. In commercio si trovano anche delle “acetiere” in legno, con un rubinetto sul fondo che servirà per utilizzare l’aceto con facilità.

aceto

Come ben sapete, l’ingrediente fondamentale è il vino, unito alla “madre” che è una specie di gelatina ricca di batteri che consentono la trasformazione in aceto. Dobbiamo però informarvi che non tutti i vini sono adatti per realizzare dell’ottimo aceto, ma bisogna rispettare la gradazione ed alcune caratteristiche peculiari.

Andiamo a scoprire insieme quali sono i vini utilizzati per fare l’aceto, con consigli e suggerimenti per fare la vostra scelta migliore e un acquisto azzeccato.

SueBijoux su Etsy.com Alga Spirulina Bio

Un vino a bassa gradazione e del tutto genuino

Il vino prima di tutto deve essere genuino e assolutamente privo di solfati, conservanti ed elementi che possano limitare o addirittura impedire la fermentazione dell’aceto. Per questo motivo è bene servirsi da piccole aziende, possibilmente della zona e a km zero che producono vino biologico. Conoscere la provenienza del prodotto e la sua cosiddetta tracciabilità sono garanzie di qualità, salute e genuinità del vino stesso.

Inoltre, il vino ideale per un ottimo aceto deve avere una bassa gradazione alcolica, inferiore ai 12°, meglio se sui 10°.

I migliori vini a bassa gradazione

Questi vini sono notoriamente più leggeri e più amabili, con meno calorie e più assimilabili. Si tratta di prodotti non barricati, quindi di conseguenza più freschi rispetto ad un prodotto vinificato in botte. Per realizzare un ottimo aceto di vino si può utilizzare un vino bianco fermo da pasto oppure un Trebbiano biologico. Se volete ottenere un gusto più deciso, potete optare anche per un vino rosso, sempre nella versione a bassa gradazione, come un Marzemino o un rosato. Qui trovate un video che vi dirà come fare l’aceto di vino a casa.